The Paris Flood

di Livio Morabito

Un paesaggio surreale, quasi onirico, dove calma e solitudine si contrappongono al caos e al disagio dell’ondata di maltempo che ha colpito Parigi

The Paris Flood

Fotografie di Livio Morabito
Testo da cura di Andrea Mancuso

Un paesaggio surreale, quasi onirico, dove calma e solitudine si contrappongono al caos e al disagio dell’ondata di maltempo che ha colpito Parigi

Le piogge torrenziali e le ricorrenti alluvioni sono fenomeni che oramai ciclicamente si ripetono e fanno parte del nostro difficile presente. Esiste un modo in cui la Natura ci parla, ma il più delle volte non siamo capaci di prestarle attenzione. Lo scorso giugno, intense piogge hanno ingrossato la Senna fino a farle raggiungere uno dei livelli di piena più alti degli ultimi decenni, causando il temporaneo arresto del suo intenso traffico fluviale. Le rive del fiume, pullulanti di ristoranti, bar e attrazioni turistiche risultavano tutte sommerse, sotto un livello d’acqua che raggiungeva i sei metri d’altezza. Ma, a parte i disagi e le difficoltà, la piena ha trasformato l’evento in un gradevole spettacolo: le acque, che in condizioni normali erano attraversate incessantemente da ogni sorta di imbarcazione, diventavano inaspettatamente un luogo calmo e deserto. “E’ stata questa tranquillità irreale che mi ha dettato ispirazione nel creare immagini che trasmettessero calma, quiete, pace dettate da un certo mood onirico, durante una situazione di caos e massima allerta. L’uso di Filtri ND ed esposizioni di oltre due minuti, mi hanno permesso di realizzare questo tipo di immagini”. La serie è stata realizzata durante i quattro giorni di massima piena seguendo il corso della Senna su entrambe le sponde, documentando distruzioni e creazioni conseguenti al passaggio di essa.


Parigi, la Senna tocca il suo picco

a cura della redazione

Il fiume ha raggiunto livelli mai visti negli ultimi trentacinque anni, tra i 6 metri e i sei metri e mezzo. Grandi disagi per la circolazione stradale e ferroviaria. Il premier Valls attiva cellula di crisi per coordinamento operazioni. Morti anche in Germania e Romania

La Senna ha raggiunto il suo picco. Il fiume oggi ha toccato livelli massimi mai visti negli ultimi trentacinque anni, fra i sei metri e i sei metri e mezzo e a Parigi l'acqua del fiume ha sfiorato le arcate dei ponti, rendendo impraticabili i lungosenna. Intanto nel vicino dipartimento di Seine-et-Marne, travolto da inondazioni a catena nei giorni scorsi, la situazione lentamente migliora, lo stato d'allerta è passato dal "rosso" - il più elevato - all'"arancione".

Già da ieri i grandi musei hanno iniziato a correre ai ripari, portando in salvo le opere custodite nei seminterrati o esposte ai piani più bassi. Il Louvre e il museo d'Orsay resteranno chiusi fino a martedì. A vigili del fuoco e polizia è stato affidato il controllo delle peniches, le banche a ormeggio fisso trasformate in case, bar e ristoranti. Messi al riparo i senzatetto. Nel 16esimo arrondissement, quartiere di residenze di lusso e sedi diplomatiche, alcuni appartamenti sono stati inondati. "La recessione delle acque sarà molto più lenta rispetto alla crescita di queste ore - si legge in una nota del ministero dell'Ambiente - e questo sarà il punto chiave da gestire".

Leggi l'articolo completo su repubblica.it


SCHEDA AUTORE
Livio Morabito - liviomorabito.tumblr.com
Fotocamera: Canon 5d mark II
Obiettivo: Canon 24-70 F2.8 filtro AR ND1000

LINK
ilsole24ore.com
ilpost.it
ilfattoquotidiano.it


Il reportage



BACK