Oltre il confine

di Stefano Guidi

Ventimiglia è solo l'ultimo dei teatri dove va in scena la tragedia dei migranti e dei profughi, rimpallati tra uno stato e l'altro in modo vergognoso

Oltre il confine

Fotografie di Stefano Guidi

Nel mese di Giugno più di 800 migranti sono arrivati a Ventimiglia per superare il confine con la Francia e raggiungere così le famiglie o le comunità residenti sul suolo francese. L’11 Giugno la Francia ha ripristinato i controlli fissi alla frontiera tra Mentone e Ventimiglia, sospendendo di fatto la convenzione di Schengen. Molti migranti sono stati bloccati fisicamente sul confine, e quelli che sono riusciti ad oltrepassarlo spesso vengono rimpatriati in Italia dalla gendarmerie. Dopo il blocco della frontiera, un centinaio di migranti si sono accampati sugli scogli di Balzi Rossi, a pochi metri dal confine, e, nonostante lo sgombero del 16 Giugno operato dalle forze dell’ordine italiane e il caldo, resistono in attesa di un’occasione per raggiungere la Francia. Altri migranti, in maggioranza donne e bambini, attendono alla stazione di Ventimiglia dove sono assisiti dai volontari e dalla Croce Rossa.

SCHEDA AUTORE
Stefano Guidi - Stefano Guidi
Fotocamera: Nikon D7000
Obiettivo: Nikkor 16-85mm, Nikkor 70-200mm, Nikkor 50mm F 1.8

LINK
Internazionale
Il fatto quotidiano
Notti sugli scogli


Il reportage



BACK